Tu
vieni a me

Apri
le mie stanze vuote e disadorne

Avanza, percorrimi
incedi e squarcia il logoro candore

Circondami, scardinami
crivellami, godimi
avvitami al tuo io

Stupiscimi di brama
e arrivami alle spalle

Spingi in alto il peso

Soffiami il respiro

Inarcherò la schiena
e luce nuova
inebrierà le paglie

Annunci