Me ne andrò… (ma sì)
dietro un velo d’organza
con lo sguardo redento
(estromessa dal gioco)

le braccia lungo i fianchi
-composta- e improvvisa
come inverno all’ingresso di una rampa di sole

Cosa sarà il mutismo allora
se inferriate e cancelli
ad un passo dal greto
scioglieranno la prognosi
cigolando ricordi e arginando la piena

è che il sonno e il buio
non mi fanno carina
ora che nuoto -guarita- e penso

sassi

—————————————————– nelle scarpe

 

Annunci